Toccare le parole: l’editoria tattile illustrata per l’infanzia


“La didattica inclusiva e la lettura”, “Il libro tattile e illustrato”, “La promozione della letteratura tattile illustrata” e “Toccare oltre”: saranno questi i temi del ciclo di seminari online gratuiti e aperti a tutti, intitolato “Toccare le parole”, promosso a partire dal 7 giugno dalla Provincia di Lecce, in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi, che vedrà illustratori, tiflologi, editori, genitori, bibliotecari e operatori culturali analizzare le potenzialità didattiche, inclusive, ludiche ed espressive dei libri tattili illustrati

LECCE.
La didattica inclusiva e la lettura, Il libro tattile e illustrato, La promozione della letteratura tattile illustrata e Toccare oltre: saranno questi i temi del ciclo di seminari online gratuiti e aperti a tutti, intitolato Toccare le parole, iniziativa promossa dalla Provincia di Lecce, in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi, che caratterizzerà questo giugno come un vero e proprio mese dedicato a raccontare il mondo dell’editoria tattile illustrata per la prima infanzia. Durante i vari incontri, infatti, illustratori, tiflologi, editori, genitori, bibliotecari e operatori culturali, che operano a Milano, Assisi, Monza, Padova, Foggia, Reggio Emilia, Brescia, Roma, Pesaro, Napoli e Torino, ma anche all’estero (Francia, Svizzera, Giappone), analizzeranno le potenzialità didattiche, inclusive, ludiche ed espressive dei libri tattili illustrati, coordinati dalla giornalista di «Repubblica» Lara Crinò. Il ciclo di webinar rientra nell’àmbito degli interventi sull’accessibilità culturale e la promozione della lettura realizzati all’interno di Leggere è uguale per tutti, progetto della Provincia di Lecce, sostenuto economicamente dalla Regione Puglia), con cui promuovere e realizzare l’inclusione e l’integrazione di persone con gravi disabilità visive, guardando specificamente al mondo dell’infanzia. «Si tratta” sottolinea Stefano Minerva, presidente della Provincia di Lecce” di un altro pezzo del modello della cosiddetta Community Library che sta prendendo corpo. Al di là delle competenze assegnate, la Provincia di Lecce sta portando avanti con grade sforzo e successo la realizzazione di questo importante “motore culturale”, e continua a svolgere il ruolo di raccordo e di coordinamento nel settore delle biblioteche, strategico per il territorio, anche in funzione dell’accessibilità dei luoghi di cultura che ci sta molto a cuore. Recentemente, inoltre, abbiamo acquistato un’ampia collezione di libri tattili per la prima infanzia, che hanno arricchito il catalogo della Sezione Ragazzi nella Biblioteca Provinciale Nicola Bernardini di Lecce e che sono a disposizione delle biblioteche del territorio». L’iniziativa, come detto, verrà realizzata in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi che da più di vent’anni opera in questo particolare settore editoriale, realizzando libri speciali e unici, in cui l’esperienza visiva diventa esperienza tattile: sono infatti oggetti complessi, composti da materiali diversi (carta, tessuti, legno) e realizzati con tecniche artigianali (collage, sartoria, intaglio), che affiancano all’immagine aptica (tattile) il testo in Braille e in alta leggibilità, e che traducono tattilmente ciò che generalmente si comprende attraverso la vista. Nati come supporti didattici per non vedenti, si sono rivelati importanti anche rispetto a molte altre disabilità. «Un progetto come Leggere è uguale per tutti” sottolineano dalla Federazione” ha come principale obiettivo la divulgazione e valorizzazione del libro illustrato tattile, un prodotto editoriale di grandissimo pregio, ad oggi ancora purtroppo in gran parte sconosciuto, non solo a chi si occupa di educazione e formazione, ma anche nell’àmbito delle stesse associazioni e famiglie dei non vedenti. Per altro, questo speciale settore editoriale, rappresenta un’importante eccellenza nazionale, essendo tra l’altro italiani molti degli autori premiati nell’ambito del concorso internazionale Typhlo e Tactus». «Qualsiasi bambino e bambina” aggiungono” per poter elaborare il proprio immaginario, per creare rappresentazioni e storie, ha bisogno di possedere un bagaglio di immagini che, in età prescolare, è costituito dall’esperienza sensoriale visiva che passa anche attraverso il libro illustrato. Ciò vale soprattutto per i bambini e le bambine con deficit visivo: privati/e del contatto spontaneo con la lingua scritta presente nel proprio contesto di vita (giornali letti dall’adulto, insegne dei negozi, cartelloni pubblicitari, etichette di prodotti alimentari), necessitano di più occasioni di “lettura”, ma deve trattarsi, ovviamente, di libri illustrati tattilmente, in cui la storia, trascritta in caratteri a stampa e in Braille, sia affiancata da immagini tattili, cioè disegni esplorabili con le dita, appositamente realizzati con materiali diversi per forma, spessore e texture». Il primo appuntamento del ciclo Toccare le parole è previsto dunque per il 7 giugno (ore 16-18.30, stesso orario degli appuntamenti successivi), sul tema, come detto, La didattica inclusiva e la lettura. Si proseguirà quindi il 14 giugno (Il libro tattile e illustrato) e il 21 giugno (La promozione della lettura tattile illustrata), per concludere il 28 giugno (Toccare oltre). Il progetto della Provincia di Lecce Leggere è uguale per tutti proseguirà successivamente con la mostra A spasso con e dita” Le parole della solidarietà, un format sull’illustrazione tattile e le letture inclusive che dal 2013, anno in cui venne realizzato per la prima volta, è stato ospitato dalle Istituzioni di varie città d’Italia (se ne legga anche sulle nostre pagine), per proporre informazione e formazione sui temi della disabilità visiva. L’appuntamento sarà dal 27 settembre al 9 ottobre, presso la Biblioteca Provinciale Bernardini di Lecce. (S.B.)

Tratto da Superando del 04/06/2021

Potrai condividere questi contenuti su:

La informiamo che su uiciagrigento.org utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Cliccando su "accetta e chiudi" acconsente al loro utilizzo. per maggiori informazioni si colleghi alla nostra pagina sulla policy privacy e cookies che troverà nel menù di navigazione.

La informiamo che utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. cliccando su accetta e chiudi consente il loro utilizzo.

Chiudi il messaggio