Siracusa, inaugurata la mappa tattile al teatro Greco


SIRACUSA. Una mappa tattile per abbattere le barriere sensoriali e consentire a una fetta sempre più ampia di persone, in questo caso i non vedenti e gli ipovedenti, di godere di un monumento che rappresenta Siracusa nel mondo. È stata inaugurata stamattina in prossimità dell’ingresso del teatro grazie a un’iniziativa congiunta che ha visto fianco a fianco l’associazione “Amici dell’Inda”, presieduta da Pucci Piccione, e l’associazione “Sicilia Turismo per Tutti” della presidente Bernadette Lo Bianco.

La mappa è stata realizzata dalla Stamperia regionale Braille di Catania. Gli “Amici dell’Inda” ne hanno fatto dono al Comune che, attraverso il Parco archeologico, si è occupato della sua collocazione. Alla cerimonia stamattina, oltre a Piccione e Lo Bianco, c’erano il sindaco, Francesco Italia, il diretto del Parco, Carlo Staffile, l’assessore all’Inclusione del Comune, Rita Gentile, il presidente dell’Unione italiana ciechi di Siracusa, Carmelo Fangano, e il presidente del Movimento apostolico ciechi di Siracusa, Antonio Amore.

In una fase di ripartenza del turismo e della cultura, le associazioni “Amici dell’Inda” e “Sicilia Turismo per Tutti” si pongono ancora una volta in prima linea per fare di Siracusa un esempio di destinazione di eccellenza nel segno dell’accessibilità.

“Questa mappa ” ha detto la presidente Lo Bianco ” rappresenta un altro segnale importante per l’abbattimento delle barriere sensoriali che, come associazione, perseguiamo con impegno. Il turismo di qualità è accessibile, sostenibile e responsabile e deve consentire la fruizione degli spazi a tutte le persone, indipendentemente dalle esigenze di ciascuno. Obiettivo perseguito anche dall’associazione Amici dell’Inda e condivisa dal Comune che, ancora una volta, hanno dimostrato sensibilità alle tematiche dell’inclusione”.

Per il sindaco Italia “siamo di fronte a un altro gesto di grande civiltà, che si aggiunge alle altre mappe tattili già installate presso i principali siti di interesse turistico-culturale di Siracusa. Un impegno che unisce istituzioni, associazioni di categoria e comunità cittadina per raggiungere un unico obiettivo”.

“L’arte in tutte le sue manifestazioni ” ha aggiunto il presidente Piccione ” è un linguaggio e quindi una forma di comunicazione. Come atto comunicativo deve essere accessibile e fruibile e la fruizione dei beni culturali è una parte importante della formazione culturale di ogni individuo. La disabilità, temporanea o permanente, non dovrebbe costituire un ostacolo o essere motivo di esclusione per nessuno”.

Tratto da Siracusa News del 17/07/2021

Potrai condividere questi contenuti su:

La informiamo che su uiciagrigento.org utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Cliccando su "accetta e chiudi" acconsente al loro utilizzo. per maggiori informazioni si colleghi alla nostra pagina sulla policy privacy e cookies che troverà nel menù di navigazione.

La informiamo che utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. cliccando su accetta e chiudi consente il loro utilizzo.

Chiudi il messaggio