Detrazioni per manutenzioni straordinarie alle autovetture



Si riporta, qui di seguito, il testo della lettera 25 febbraio 2003 prot. n. 2003/19733 dell’Agenzia delle Entrate, Direzione Centrale Normativa e Contenzioso, Settore Fiscalita’ generale e Contenzioso, Ufficio Persone Fisiche.

“Con nota prot. n. 25488 del 02 dicembre 2002, codesta Unione ha chiesto di conoscere se i non vedenti possano fruire della detrazione di imposta di cui all’art. 13-bis, comma 1, lettera c), concernente le spese per la locomozione dei soggetti disabili, sia per l’acquisto di un autoveicolo che per le altre spese relative all’autoveicolo stesso, fino al limite di spesa di euro 18.075,99.

Al riguardo si fa presente che, con Risoluzione n. 306 del 17settembre 2002, avente ad oggetto “agevolazioni fiscali per le spese di riparazione dei veicoli adibiti al trasporto di persone disabili”, e’ stata affrontata la materia oggetto del quesito, fornendo, tra l’altro i seguenti chiarimenti:

l’ampia formulazione utilizzata dall’art. 13-bis, comma 1, lettera c), del Tuir consente di ritenere che la detrazione in argomento possa riguardare, oltre le spese sostenute per l’acquisto del veicolo, anche “altre spese” riguardanti il veicolo in questione;
per “altre spese” devono intendersi esclusivamente quelle che non rientrano nella ordinaria manutenzione del veicolo, con esclusione quindi dei normali costi di esercizio (quali, ad esempio, il premio assicurativo, il carburante, il lubrificante, i pneumatici e le spese, in genere, riconducibili alla normale manutenzione del veicolo);
la detrazione per l’acquisto del veicolo spetta una sola volta in un periodo di quattro anni, salvi i casi in cui il veicolo risulti rubato e non ritrovato o rottamato, e con riferimento ad un solo mezzo, nei limiti della spesa di euro 18.075,99;
anche le spese sostenute per le manutenzioni straordinarie sono da ricondurre nel limite massimo di euro 18.075, 99.Poiche’, l’articolo 6, comma 1, lett. e), della legge n. 488 del 23 dicembre 1999, attraverso la modifica dell’articolo 13-bis del Tuir, ha esteso il beneficio della detrazione dall’imposta lorda, nella misura del 19%, alle spese sostenute per l’acquisto dei veicoli da parte dei non vedenti e dei sordomuti (cfr circolare n. 72 del 30/07/2001), i chiarimenti forniti con la Risoluzione n. 306 del 2002, riguardano logicamente anche i soggetti richiamati. Pertanto, ove ne ricorranno i presupposti, in un periodo di quattro anni, i non vedenti potranno usufruire della detrazione Irpef di cui all’art. 13-bis, lett. c), del Tuir, sia per l’acquisto di autoveicoli che per le altre spese relative all’autoveicolo stesso non rientranti nell’ordinaria manutenzione, fino al limite di spesa di euro 18.075,99, calcolato considerando sia il costo di acquisto del veicolo che le spese sostenute per gli interventi di manutenzione straordinaria”.

Potrai condividere questi contenuti su:

La informiamo che su uiciagrigento.org utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Cliccando su "accetta e chiudi" acconsente al loro utilizzo. per maggiori informazioni si colleghi alla nostra pagina sulla policy privacy e cookies che troverà nel menù di navigazione.

La informiamo che utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. cliccando su accetta e chiudi consente il loro utilizzo.

Chiudi il messaggio