Agevolazioni sui trasporti ferroviari



Trenitalia – Agevolazioni tariffarie per i minorati della vista – Modello 28/C



L’articolo 1 del Bollettino Commerciale delle pro tempore Ferrovie dello Stato 1 luglio 1991 – anno LXXV, n. 13, stabilisce, fra l’altro, che «e’ istituita la tessera mod. 28/C […] per i viaggi dei ciechi sulle F.S. alla tariffa prevista dalla Concessione Speciale III». Il menzionato modello rilasciato da questa Unione da’ diritto alle seguenti agevolazioni tariffarie:
1) rilascio di un biglietto a tariffa scontata del 20 per cento per il minorato della vista che viaggi da solo;
2) emissione di un biglietto a tariffa ordinaria, ma valido per due persone, per il non vedente che si sposti con accompagnatore;
3) rilascio di un biglietto a tariffa scontata del 20 per cento per il viaggiatore non vedente accompagnato da un cane guida, «senza nessuna aggiunta per il cane»1).

Le riduzioni vengono applicate dietro esibizione del modello 28/C avente un periodo di validita’ di cinque anni e valgono anche sulle tratte internazionali, purche’ il non vedente sia accompagnato da persona o cane guida ed in possesso di un biglietto di andata e ritorno acquistato sul territorio italiano.
Al riguardo, le Ferrovie dello Stato, Divisione Passeggeri, Servizi prezzi e normativa, con lettera 20 aprile 1993, Prot. Div. PS. 93/002179, diretta a questa Presidenza Nazionale, hanno reso noto il testo dell’Accordo multilaterale concernente l’emissione di biglietti internazionali in favore dei ciechi e dei loro accompagnatori (persone o cani guida). In base a quanto stabilito il titolare della Concessione Speciale III puo’ acquistare un biglietto di andata e ritorno, in prima o in seconda classe, a tariffa ordinaria o eventualmente ridotta cui il privo della vista dovesse aver iritto, mentre l’accompagnatore ha la gratuita’ del trasporto per lo stesso itinerario e nella stessa classe in cui viaggia il non vedente. Il minorato della vista deve presentare, se richiesto, la tessera o altro documento equipollente il cui numero figura iscritto sul biglietto per l’accompagnatore ed eventuali supplementi previsti per l’utilizzazione di alcune vetture nonche’ di alcuni treni devono essere corrisposti integralmente.

Sul trattamento tariffario da applicare ai viaggi di un non vedente di eta’ inferiore ai dodici anni ed al suo accompagnatore sia relativamente ai viaggi effettuati insieme che isolatamente, le Ferrovie dello Stato, Direzione Generale, Servizio Commerciale e del Traffico, con nota 24 febbraio 1987, Prot. C.VG.513/C.S.III/311/86/346, hanno precisato quanto segue: 1) emissione di un biglietto di corsa semplice a tariffa meta’ della 4 al ragazzo privo della vista senza accompagnatore; 2) rilascio di un biglietto di corsa semplice a tariffa meta’ della 1, tassato per un persona ma valido per due, al ragazzo cieco con accompagnatore sul quale si deve apporre la dicitura “ragazzo cieco con accompagnatore”;
3) in caso di viaggio dell’accompagnatore isolatamente all’andata e con il non vedente al ritorno e’ previsto un biglietto di andata e ritorno a tariffa meta’ della 4. Su tale biglietto e’ da indicare “accompagnatore viaggia isolatamente all’andata e al ritorno con cieco”. Per il viaggio di ritorno la stazione provvede ad emettere un biglietto limitatamente al viaggio di ritorno a titolo di compimento tariffa dalla meta’ della tariffa 4 alla meta’ della tariffa 1, trascrivendo gli estremi del biglietto originario;
4) in caso di viaggio dell’accompagnatore col cieco all’andata ed isolatamente al ritorno si rilasciano due biglietti, uno di andata e ritorno speciale a meta’ tariffa 4 solo per l’accompagnatore e l’altro a compimento di tariffa dalla meta’ della numero 4 alla meta’ della numero 1 limitatamente al viaggio di andata. Sul biglietto di andata e ritorno speciale oltre al numero della credenziale va specificato “accompagnatore con ragazzo cieco” e sul secondo biglietto gli estremi dell’altro. La sopra citata nota conclude precisando che«[…] per effetto di quanto disposto all’art. 7 delle “C.T. persone”, il medesimo regime deve essere applicato nei confronti dei ragazzi ciechi al di sotto dei 4 anni di eta’ in quanto e’ prevedibile che in ogni caso sia lo stesso cieco che l’accompagnatore vengono ad occupare un posto a sedere».

A decorrere dal 1 ottobre 2004, sono entrate in vigore le nuove disposizioni di Trenitalia inerenti l’acquisto dei biglietti ferroviari da parte di viaggiatori in possesso del modello 28/C nelle stazioni impresenziate, cioe’ prive di personale compreso quello di biglietteria. In data 1 ottobre 2004 Trenitalia, Direzione Comunicazione di Mercato, Rapporti con i Media e le Associazioni, ha comunicato che ai sensi dell’articolo 5 del Contratto di Trasporto «[…]in caso di utilizzo di treni Regionali, Diretti e Interregionali e’ sempre ammesso l’acquisto a bordo treno da parte di titolari di Concessione Speciale III», senza incorrere in sanzione.

In merito all’estensione della Concessione Speciale III anche ai minorati della vista stranieri residenti sul territorio nazionale il Ministero dei Trasporti, Dipartimento per i Trasporti Terrestri, Personale, Affari Generali e la Pianificazione Generale dei Trasporti, Direzione Generale del Trasporto Ferroviario, con nota 11 gennaio 2007, Prot. n. 1881/RU, ha indicato che pur in assenza di specifici riferimenti nelle norme di settore che disciplinano la Concessione Speciale III, «[…] l’esame di alcune norme in vigore aventi comunque impatto su tali profili (quale, in particolare, l’articolo 41 del d.lgs n. 286/1998) milita nel senso di ritenere irrilevante il requisito della cittadinanza italiana ai fini del riconoscimento delle agevolazioni de quibus». Inoltre, la nota prosegue confermando che «analoghe conclusioni si traggono dalla recente giurisprudenza della Corte Costituzionale (sentenza n. 432 del 2 dicembre 2005)» 2).

1. Trenitalia, Direzione Comunicazione di Mercato, Rapporti con i Media e le Associazioni, con nota 17 dicembre 2004, ha trasmesso alla Presidenza Nazionale dell’Unione l’articolo 4, comma 4, delle Condizioni e tariffe per i trasporti delle persone sulle FS in base al quale e’ previsto testualmente, per i viaggi in servizio interno, che «i cani guida dei ciechi sono trasportati gratuitamente in qualunque treno o classe in ragione di un cane per ogni cieco, anche se questi e’ accompagnato da una persona». Nella medesima nota Trenitalia ha confermato che «[…] anche per i viaggi in servizio internazionale, e’ prevista la gratuita’del trasporto per l’accompagnatore (persona o cane) per lo stesso itinerario e nella stessa classe in cui viaggia il cieco».

2. La Corte Costituzionale, con sentenza 2 dicembre 2005, n. 432, dichiara l’illegittimita’ costituzionale dell’articolo 8, comma 2, della L. R. 12 gennaio 2002, n. 1, Regione Lombardia, come modificato dall’articolo 5, comma 7, della L. R. 9 dicembre 2003, n. 25, Regione Lombardia, «nella parte in cui non include gli stranieri residenti nella Regione Lombardia fra gli aventi diritto alla circolazione gratuita dei servizi di trasporto pubblico di linea riconosciuto alle persone totalmente invalide per cause civili».

Potrai condividere questi contenuti su:

La informiamo che su uiciagrigento.org utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Cliccando su "accetta e chiudi" acconsente al loro utilizzo. per maggiori informazioni si colleghi alla nostra pagina sulla policy privacy e cookies che troverà nel menù di navigazione.

La informiamo che utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. cliccando su accetta e chiudi consente il loro utilizzo.

Chiudi il messaggio