Legge 104 agevolazioni: tutti gli aggiornamenti al 2021


Grazie alla legge 104 le agevolazioni per chi deve assistere un parente disabile sono diverse e utili per garantire la giusta qualità della vita. ROMA. Con la legge n. 104 del 5 febbraio 1992 l’ordinamento italiano ha creato una normativa ufficiale volta, come si legge dal testo ufficiale, “all’assistenza, l‘integrazione sociale e ai diritti delle persone handicappate“. Il risultato finale di ciò è la legge 104, con agevolazioni che permettono una adeguata assistenza. I principali destinatari, dunque, della suddetta legge 104 sono i disabili in possesso di cittadinanza italiana, anche se il dettato normativo si riferisce anche a coloro i quali vivono con loro e se ne prendono cura, (cosiddetti caregiver). Presupposto fondamentale della legge è che le persone disabili e le loro famiglie raggiungano, grazie al supporto ed all’intervento dello stato sociale, il maggior grado possibile di autonomia e di integrazione. Proprio la legge 104 rappresenta la manifestazione tangibile del supporto elargito dallo Stato sociale a questi cittadini. Il supporto, a tal proposito, può avvenire in numerose forme, tra cui spiccano servizi di aiuto personale o familiare, o anche di aiuto psicologico, psicopedagogico, tecnico.
Oltre a questi interventi di welfare, comunque, la legge 104 prevede anche delle vere e proprie agevolazioni fiscali e lavorative, riservate sempre ai disabili ed alle loro famiglie.
Come già chiarito, tutte queste misure perseguono l’obiettivo della promozione dei diritti, dell’autonomia e del benessere delle persone affette da disabilità. Proprio per questo motivo è importante sottolineare che, coloro i quali possono beneficiare delle agevolazioni della 104 devono dar prova di essere disabili gravi, di essere genitori di figli disabili gravi o di avere coniugi, parenti e affini entro il 2° grado affetti da grave disabilità.
Per quanto riguarda, invece, gli stranieri o gli apolidi, essi possono far richiesta di accedere alle agevolazioni previste dalla legge 104 solo se abbiano residenza, domicilio o dimora stabile in Italia. Una volta chiarito chi può far richiesta di copertura da legge 104, andiamo a scoprire quali sono i benefici specifici previsti dalla normativa.
Agevolazioni fiscali legge 104
Per quanto riguarda il mondo delle agevolazioni fiscali della legge 104, si tratta di un argomento talmente vasto ed intricato che l’Agenzia delle Entrate stessa ha configurato una guida aggiornata allo scorso 24 agosto 2020.
La guida dell’Agenzia delle Entrate è un documento di 40 pagine totali, che si impegna a riassumere le varie agevolazioni con un linguaggio semplice e adatto a tutti.
Grazie alla divisione in 4 capitoli e all’indice intuitivo con link diretti integrati, otterremo tutte le delucidazioni necessarie su temi caldi come aliquota IVA agevolata, detrazioni ed esenzioni su alcune spese destinate a persone con disabilità. Vediamole insieme. Innanzitutto troviamo deduzioni e detrazioni fiscali per l’acquisto di veicoli. In particolare, la persona disabile che acquista un’automobile avrà diritto alla detrazione IRPEF del 19% sul costo del veicolo (fino a 18.057,99 euro), dell’IVA al 4% sull’acquisto del veicolo nonché sarà esente dal pagamento del bollo e dal pagamento dell’imposta di trascrizione per i passaggi di proprietà.
Per quanto riguarda l’acquisto di strumenti informatici, l’IVA è pari al 4%. Altra agevolazione riguarda la detrazione IRPEF figli a carico: coloro i quali hanno un figlio disabile avranno diritto alla maggiorazione di 400 euro sulla detrazione per figli a carico. Una delle misure più importanti previste dalla 104 è la detrazione delle spese di assistenza e delle spese sanitarie. I familiari con una persona disabile a carico avranno diritto alla deduzione integrale dal reddito delle spese relative alle prestazioni OSS, agli educatori professionali, i coordinatori, gli assistenti di base, e alla terapia occupazionale. Stessa cosa vale per le spese per l’assistenza infermieristica e riabilitativa, nonché per il totale delle somme spese per l’acquisto di mezzi per la deambulazione e per visite specialistiche. Legge 104: benefici
Oltre alle agevolazioni fiscali, nei casi accertati di grave disabilità, ci sono altri benefici legati alla legge 104.
Innanzitutto il diritto a ricevere una prestazione economica direttamente dallo Stato: il cosiddetto assegno di invalidità, destinato a coloro i quali hanno un’accertata riduzione della capacità lavorativa superiore al 67% in presenza di almeno 5 anni di contributi versati di cui almeno 3 negli ultimi 5 anni.
Oltre alla pensione, esiste poi il diritto ai permessi di lavoro retribuiti e al congedo straordinario per i lavoratori dipendenti con disabilità grave riconosciuta dalla Commissione Medica Integrata oltre che, come sempre, per coloro i quali prestano assistenza a loro familiari disabili. Più nel dettaglio, i congedi retribuiti di tre giorni previsti dalla 104 possono essere richiesti da lavoratori dipendenti, anche part-time, e assicurati per le prestazioni economiche di maternità presso l’INPS.
Anche i genitori biologici, adottivi o affidatari di figli disabili in situazioni di gravità, possono usufruire dei permessi retribuiti dal lavoro fino al compimento dei 3 anni d’età del figlio.

Tratto da Leonardo del 09/08/2021

Potrai condividere questi contenuti su:

La informiamo che su uiciagrigento.org utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Cliccando su "accetta e chiudi" acconsente al loro utilizzo. per maggiori informazioni si colleghi alla nostra pagina sulla policy privacy e cookies che troverà nel menù di navigazione.

La informiamo che utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. cliccando su accetta e chiudi consente il loro utilizzo.

Chiudi il messaggio