Le Regioni dovranno vaccinare anche chi ci abita per lavoro o assistenza familiare




È una disposizione che semplificherà la vita di milioni di italiani, tutti coloro che risultano residenti in una città ma di fatto vivono e lavorano in un’altra. Adesso potranno vaccinarsi nella sede in cui di fatto trascorrono la più parte del loro tempo senza essere costretti a rientrare alla propria residenza.

Con un’ordinanza il commissario per l’emergenza Covid Figliuolo ha disposto che ogni Regione o Provincia autonoma “dovrà procedere alla vaccinazione non solo della popolazione residente ma anche di quella domiciliata nel territorio regionale per motivi di lavoro, di assistenza familiare o per qualunque altro giustificato e comprovato motivo che imponga una presenza continuativa nella Regione o Provincia autonoma”. Una disposizione che inevitabilmente dovrà ancora una volta cambiare la distribuzione dei vaccini disponibili tenendo conto dunque non più o non solo della popolazione residente ma anche di quella domiciliata.

Ancora da definire però le modalità con cui gli aventi diritto secondo il criterio della domiciliazione potranno prenotare il vaccino e se potranno scegliere comunque di farlo nel luogo dove sono residenti o in quello dove lavorano.

Il problema era stato posto diverse settimane fa per la vaccinazione degli insegnanti. Altissimo infatti il numero delle persone che insegnano in altre regioni rispetto a quella di residenza e che – senza questa disposizione – sarebbero state costrette a far ritorno a casa chiedendo dunque giorni di riposo e pagandosi il viaggio per poter ottenere il vaccino.

Potrai condividere questi contenuti su:

La informiamo che su uiciagrigento.org utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Cliccando su "accetta e chiudi" acconsente al loro utilizzo. per maggiori informazioni si colleghi alla nostra pagina sulla policy privacy e cookies che troverà nel menù di navigazione.

La informiamo che utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. cliccando su accetta e chiudi consente il loro utilizzo.

Chiudi il messaggio